Wing Tsun: diretto, essenziale, risolutivo


La prima arte marziale creata da una donna. Il Wing Tsung (Wing Chun) è la prima arte marziale che sia mai stata ideata e sviluppata da una donna. Nasce infatti circa 300 anni fa in Cina grazie alle formidabili intuizioni di Ng Mui, una monaca Shaolin entrata nella leggenda e nella storia per non essere mai stata sconfitta in combattimento.

Un segreto celato per quasi tre secoli. I suoi principi, grazie alla loro flessibilità e adattabilità, rappresentano una vera rivoluzione nel combattimento a mani nude. Proprio a causa della pericolosità delle sue tecniche, nate per sconfiggere tutti gli altri stili di kung fu, per oltre due secoli e mezzo è sempre rimasto segreto e tramandato di generazione in generazione esclusivamente all’interno delle famiglie e dei clan. Fu solo negli anni ’50 che il Gran Maestro Yip Man iniziò ad insegnare il Wing Tsung (Wing Chun) anche al di fuori di questi circoli ristretti, avviando dei corsi pubblici ad Hong Kong. Tra i suoi allievi più famosi ricordiamo Bruce Lee e il Gran Maestro Leung Ting, che ha avuto il merito di diffonderlo a livello mondiale, sviluppandolo e perfezionandolo fino a trasformarlo nel micidiale sistema di combattimento che oggi insegniamo nella nostra Accademia di Roma.

Pura autodifesa, essenziale e senza fronzoli. A differenza delle altre arti marziali, fondate su un numero elevato di tecniche che richiedono moltissimi anni per essere padroneggiate, il Wing Tsung (Wing Chun) è un sistema di combattimento essenziale, senza fronzoli, basato sull’applicazione di pochi, semplici principi che possono essere imparati rapidamente e applicati da subito in situazioni di reale pericolo.

Un sistema di autodifesa veloce e istintivo. Nel Wing Tsung (Wing Chun) non esistono parate o bloccaggi, poiché ogni movimento è simultaneamente attacco, difesa e controllo ed è la conseguenza della tecnica dell'avversario. L'idea è di sviluppare reazioni il più possibile universali ai diversi tipi di attacchi, ed è ciò che facciamo nella nostra Accademia di Roma, dove usiamo un metodo di addestramento speciale per trasformare questi principi in reazioni istintive, che consentono al praticante di Wing Tsung (Wing Chun) di reagire in una frazione di secondo ad ogni aggressione o tentativo di violenza.

Adatto a uomini e donne di qualsiasi età, corporatura e preparazione fisica. Il Wing Tsung (Wing Chun), attraverso un rilassamento attivo, insegna a sfruttare l’energia del nostro aggressore, aggiungendo a questa tutta la potenza generata dalla nostra muscolatura interna. Non dovendo ricorrere alla forza fisica, anche la persona più debole, contrariamente a quanto avviene negli sport da combattimento, riuscirà ad avere la meglio su individui molto più grandi e forti di lei. Questo è uno dei motivi per cui è oggi considerato tra i migliori e più efficaci sistemi di autodifesa al mondo.